Pensieri Sparsi

silenziose parole lasciate al rumore del tempo…

Il Nucleare in Italia

Riflessione scritta all’incirca a metà del mese di dicembre, sulla scia di discussioni scaturite in seguito al ventennale dal referendum in cui lo stato italiano decise di rinunciare alla produzione di energia nucleare.
Come spesso accade, scrivo questi pensieri sul primo strumento che ho a disposizione: il cellulare, e appena posso le trascrivo.

Credo che vent’anni fa l’Italia abbia commesso un errore a rinunciare al nucleare, ma penso che probabilmente, se all’epoca avessi potuto votare, avrei preso la stessa decisione, sull’onda di timori e paure che erano nell’aria. Timori che tuttora ho al pensiero di un eventuale incidente in centrali di paesi vicini, eventualità sempre plausibile.

Venti anni dopo però, credo che ormai il corso delle centrali a fissione nucleare sia giunto al termine, quello che l’Italia ha perso ormai è andato e non si può recuperare con due decenni di ritardo. Il nostro paese deve puntare a sviluppare altre fonti energetiche più pulite, sicure e rinnovabili. Ormai è il corso degli eventi umani a chiederlo e sarebbe bello che lo stato italiano riuscisse ad essere, per una volta, precursore dei tempi. Ma ci spero poco…

Discussione esterna

No comments yet»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: