Pensieri Sparsi

silenziose parole lasciate al rumore del tempo…

Archivio per aprile, 2014

Storie di vita

A 20 anni vuoi solo andartene. Io mi dicevo che mai avrei voluto spendere tutta la mia vita inchiodato al mio paesello.
Sogni la città, le occasioni, l’avventura.
Poi gli anni passano e tu sei sempre lì.
E pian piano inizi ad affezionarti al tuo territorio ed a certi suoi aspetti che prima magari non consideravi.
Si crea un sorta di amore/odio.
Quando poi hai l’occasione di andartene inizi a sentire la nostalgia delle tue origini.
A me è successo così.
Poi sono tornato, forse più per necessità che per scelta.
E quando passi i 30 anni non hai più lo spirito di un decennio prima.
E soprattutto se non sei riuscito a sfondare ti rendi conto che la tua vita non avrà più molte occasioni di svolta.
I soldi non ci sono e poter vivere vicino ai tuoi genitori diventa un privilegio e non più una costrizione.
Da un lato continuo a sognare, dall’altro mi sento ancorato qui.
Se potessi probabilmente me ne andrei anche se non sarebbe facile.
Ma non posso e allora ringrazio di avere una casa e una famiglia.

Abbiamo bisogno di amare
In un modo o nell’altro