Pensieri Sparsi

silenziose parole lasciate al rumore del tempo…

Archivio per aprile 23, 2016

Another chance

Non so di preciso come funzionano le carceri ma a mio parere dovrebbero essere pensate in questo modo:
1. La detenzione ha un costo, vitto e alloggio non possono essere a carico della società che tu hai danneggiato. Ponendo ad esempio che costi 20€ al giorno (ossia 600€ al mese) o paghi con i soldi di tua proprietà (conto corrente, beni mobili o immobili) oppure devi svolgere un lavoro, fuori o dentro il carcere (a seconda della pericolosità del reato commesso) che ti consenta di guadagnarli. Ciò che avanza resta a te per eventuali extra o per la fam

iglia.

2. Obbligo di frequenza di un corso di riabilitazione e reinserimento, tenuto da esperti, che serva a comprendere l’errore commesso e ad evitare recidive.

Una punizione unicamente repressiva non porta nulla secondo me, fa solo venire voglia di vendicarsi una volta usciti (è un istinto umano naturale), inoltre lavorando non si è solo un peso x la società, bensì se ne è un ingranaggio attivo, ci si rende utili e si occupa il tempo.
Purtroppo la detenzione per noi è sinonimo di vendetta: hai commesso questo reato allora devi marcire in galera. Ma questa mentalità non porta da nessuna parte.
In una società che funzioni, tutti devono avere una possibilità.