Pensieri Sparsi

silenziose parole lasciate al rumore del tempo…

Una somma di piccole cose

Quante volte ho sognato di poter tornare indietro ed essere lì a consigliare a quel ragazzo le parole più giuste da dire, ad aiutarlo nell’affrontare le situazioni, ad insegnargli come evitare di commettere certi errori, a non lasciarsi sfuggire le occasioni, a non aver timore di dichiararsi ad una ragazza, a non sprecare così tanto tempo inutilmente…

Ma non si torna indietro e, nel bene e nel male, quel ragazzo è diventato l’uomo che oggi sono, con tutti i suoi difetti e tutte le sue paure mai superate; con metà vita ancora da vivere e forse un briciolo in più di consapevolezza.

Almeno credo

Credo di essere intelligente

Ma non lo sono

Credo di essere bravo

Ma non lo sono

Credo di essere migliore

Ma non lo sono

Credo di essere sicuro

Ma non lo sono

Credo di essere convinto

Ma non lo sono

Credo di essere speciale

Ma non lo sono

E allora mi chiedo… Chi sono?

O almeno credo.

Destini

Credo che dal risultato di queste elezioni dipenda davvero il futuro dell’umanità o perlomeno la mia speranza nel futuro dell’umanità.

Purtroppo non sono molto ottimista e temo che la generazione dei miei figli si troverà costretta ad affrontare sfide molto difficili a causa dell’incapacità di gestione e della mancanza di lungimiranza della nostra generazione e soprattutto di quelle che ci hanno preceduto.

Noi trentenni siamo stati una generazione di passaggio, vittime delle scelte fatte da chi ci ha preceduto ma incapaci di staccarcene. Ci siamo adagiati nell’illusione che il progresso avrebbe portato solo miglioramenti e così abbiamo chiuso gli occhi per non vedere le conseguenze negative.

I nostri figli non avranno il lusso di non dover scegliere.